Manovra 2021, i decreti attuativi attesi per Fisco&Finanze

0
mef

ROMA (Public Policy) – È più che raddoppiato il numero dei provvedimenti attuativi contenuti nella manovra dopo l’ok della commissione Bilancio alla Camera. Erano più di 80 nel testo trasmesso dal Governo a Montecitorio (nella foto: il ministero dell’Economia) ma con gli emendamenti approvati in V commissione ne sono stati inseriti circa altri 100. Lo stock totale supera dunque quota 180.

Ecco i provvedimenti attuativi attesi per quanto riguarda Fisco&Finanze:

CONTRIBUTI PER AFFITTI

50 milioni di euro per il sostegno all’affitto nel 2021. Si tratta di un contributo a fondo perduto fino alla metà della riduzione del canone, fino a 1200 euro all’anno per ciascun locatore che ridurrà l’importo del canone. La casa dovrà trovarsi in un comune ad alta tensione abitativa e il locatore dovrà comunicare in via telematica all’Agenzia delle entrate la rinegoziazione del canone. Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate, entro inizio marzo sono individuate le modalità di attuazione e la percentuale di riduzione del canone di locazione mediante riparto proporzionale in relazione alle domande presentate.

ESENZIONE IMU TURISMO-SPETTACOLO

Saranno esentati dalla prima rata dell’Imu 2021 gli immobili in cui si svolgono attività connesse ai settori del turismo, della ricettività alberghiera e degli spettacoli. Per il ristoro ai comuni saranno destinati 79,1 milioni. Il riparto avverrà entro inizio marzo con uno o più decreti del Viminale, di concerto con il Mef, previa intesa in Conferenza Stato-Città. Si terrà conto degli effettivi incassi del 2019.

continua – in abbonamento

MDV