Manovra 2021, i decreti attuativi attesi per Ambiente&Energia

0

ROMA (Public Policy) – È più che raddoppiato il numero dei provvedimenti attuativi contenuti nella manovra dopo l’ok della commissione Bilancio alla Camera. Erano più di 80 nel testo trasmesso dal Governo a Montecitorio, ma con gli emendamenti approvati in V commissione ne sono stati inseriti circa altri 100. Lo stock totale supera dunque quota 180.

Ecco i provvedimenti attuativi attesi per quanto riguarda Ambiente&Energia:

BONUS IDRICO

20 milioni per il bonus idrico, ossia un contributo di 1000 euro per sostituire vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e apparecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua. La misura sarà operativa entro inizio marzo quando un dm del ministro dell’Ambiente definirà modalità e termini per l’ottenimento e l’erogazione del bonus.

CONTRIBUTO AUTO ELETTRICHE 

20 milioni di euro per contributi per l’acquisto di auto elettriche. Destinatari i soggetti appartenenti a famiglie con Isee inferiore a 30mila euro che acquisteranno in Italia, entro fine 2021, veicoli elettrici con un prezzo inferiore a 30mila euro al netto dell’Iva. Il contributo sarà fino al 40% della spesa. Entro fine gennaio, con dm Mise, di concerto con il Mef, saranno definite modalità e termini per l’erogazione del contributo.

TAX CREDIT SISTEMI FILTRAGGIO ACQUA POTABILE 

10 milioni di euro fino al 2022 per razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica per l’acqua potabile. Viene infatti previsto un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute, fino a 1.000 euro per ciascuna unità immobiliare o esercizio commerciale e a 5.000 euro per gli esercizi pubblici, per sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare. Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate, entro fine gennaio sono stabiliti i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito d’imposta.

APPROVVIGIONAMENTO IDRICO ISOLE MINORI 

13,5 milioni fino al 2023 per l’approvvigionamento idrico dei comuni delle isole minori con popolazione inferiore a 15.000 abitanti. Entro fine febbraio il riparto delle risorse sarà effettuato con dm Viminale, di concerto con il Mef, previa intesa in Conferenza Stato-Città ed avverrà in proporzione alle spese sostenute nel 2020 per l’acquisto e l’approvvigionamento dell’acqua, come certificate dai comuni interessati entro fine gennaio.

RECUPERO FAUNA SELVATICA 

1 milione per il recupero della fauna selvatica sostenendo l’attività di tutela e cura svolta dalle associazioni ambientaliste. Con decreto del ministro dell’Ambiente, entro inizio luglio saranno definite le modalità di utilizzo del fondo, sentiti il Mipaaf e il ministro della Salute. Entro inizio aprile le regioni trasmettono al ministero dell’Ambiente l’elenco dei centri per il recupero della fauna selvatica operanti nel territorio e afferenti alle associazioni.

BIORAFFINAZIONE

Per promuovere lo sviluppo industriale e occupazionale nelle regioni del Sud, entro inizio aprile, il Mise attiverà la procedura per stipulare un accordo con il settore della raffinazione e della bioraffinazione. (Public Policy) MDV