Percorsi militari per under 22: la proposta FI che piace ai 5 stelle

0
esercito

ROMA (Public Policy) – Prevedere una nuova connotazione professionale e volontaria in ambito militare, per ragazzi tra 18 e 22 anni, con l’istituzione di percorsi ad hoc. E con la possibilità di poterli utilizzabile, anche, nella “progressione degli studi universitari e in ambito professionale”. È questo, in sintesi, il contenuto di una proposta di legge alla Camera a prima firma di Matteo Perego di Cremnago (FI) che ha iniziato la scorsa settimana il proprio iter in commissione Difesa a Montecitorio. Il relatore della proposta è Roberto Ferrari (Lega).

“Il patrimonio di conoscenze e le esperienze umane maturate durante il percorso formativo svolto in ambito militare – si legge nella relazione illustrativa – consentiranno una maturazione civile e professionale del cittadino che potrà essere apprezzata anche nel futuro ambito lavorativo”.

Durante l’incardinamento della proposta, Forza Italia ha ricordato come si tratti di un percorso volontario “volto a formare i giovani che vi aderiscono in una maniera che si potrebbe definire ‘duale’ poiché, oltre al coinvolgimento nelle attività tipiche delle forze armate, si prevede anche lo studio dell’architettura istituzionale preposta alla protezione cibernetica nazionale, tema di scottante attualità e rispetto al quale il nostro Paese appare muoversi in ritardo”.

Se, da una parte, M5s e FdI hanno dichiarato di sostenere le finalità della proposta, il Pd, dall’altra, ha manifestato il proprio “sconcerto“.

continua –in abbonamento

IAC