Resocónto – Taribo mangiali tutti

0

di Gaetano Veninata

ROMA (Public Policy) – Di Taribo West ho un ricordo dolcissimo. L’Inter del primo Ronaldo, il Fenomeno (l’unico), maglietta Umbro, Gigi Simoni in panchina e una coppa Uefa in bacheca. Numero 16, nigeriano, praticamente sconosciuto, con le treccine che presto diventarono nerazzurre: Taribo scalciava, saltava, colpiva. Falciava, ne sa qualcosa Andrej Kančel’skis. E poi quel leggendario striscione a San Siro, certo non politically correct ma chi se ne frega: “Taribo mangiali tutti”. Ricordo anche i suoi anni bui, la panchina con Marcello Lippi, le sue discussioni con il tecnico toscano, come racconta lo stesso Lippi:

West? Che tipo. Un giorno eravamo tutti a tavola con la squadra e lui non c’era. Dico a uno dello staff: vai a vedere che sta facendo Taribo. Viene lui e mi dice: ‘Stavo pregando mister, Dio mi ha detto che oggi devo giocare‘. E io: ‘Strano, a me Dio non ha detto niente… vieni a mangiare che è meglio, pregherai dopo'”

Era un interista, punto. Certo, ha giocato anche con quegli altri lì: ma, Dio mio, chi è senza peccato scagli la prima pietra. Eppoi 4 presenze, praticamente nulla.

Ora, tutto questo per dire che non sarò certo io a criticare o dire qualcosa di negativo su West. Per me resta lì, tra il 1997 e il 1998, a scalciare, saltare, colpire, falciare. E predicare, visto che dopo il ritiro da (s)calciatore, si è autoproclamato pastore pentecostale. Ecco perché sorrido e vado avanti, quando leggo quello che avrebbe detto a un sito nigeriano:

La mafia ha fatto di tutto per mandarmi via dal Milan. Ha confezionato una storiaccia sulla stampa per farmi passare come infortunato e ha corrotto anche i medici per confermarlo. Ma era una bugia. Lo hanno fatto perché ritenevano impensabile che un africano potesse prendere il posto di gente come Costacurta, Maldini o Baresi”

E poi c’è Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia del Parlamento italiano, esponente del Movimento 5 stelle. Che non sorride spesso, evidentemente:

“Che la mafia abbia infiltrato anche il calcio lo sappiamo da tempo, purtroppo. Queste rivelazioni dell’ex giocatore del Milan Taribo West vanno ovviamente confermate, ma se fossero verificate dall’autorità giudiziaria saremmo davanti ad un episodio gravissimo. Domandandoci perché West non abbia denunciato prima, ritengo tuttavia sia nell’interesse di tutti, Milan compreso, chiarire la questione”. (Public Policy)

@VillaTelesio