Si torna a parlare di tortura: nuovi emendamenti dei relatori

0
1
tortura

ROMA (Public Policy) – Innalzare la pena minima prevista per il reato di tortura da tre a quattro anni. Lo prevede un emendamento dei relatori, Enrico Buemi (Psi) e Nico D’Ascola (Ap), al ddl Tortura depositato in aula al Senato.

Il ddl, atteso nell’aula di Palazzo Madama, dovrà tornare a Montecitorio per la quarta lettura parlamentare. La commissione Giustizia ha infatti modificato il provvedimento, incardinato ormai quasi un anno fa, a luglio 2015.

L’emendamento ricalca una proposta simile presentata dal gruppo Pd in commissione Giustizia, a prima firma Beppe Lumia.

continua – in abbonamento