Al Senato aumentano i ddl sulla legittima difesa

0

ROMA (Public Policy) – Sono passati da cinque a otto i disegni di legge in materia di legittima difesa depositati in commissione Giustizia a Palazzo Madama. Sono a firma della Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Pd e d’iniziativa popolare. M5s, invece, non ha presentato proposte a sua firma. Il relatore è il presidente Andrea Ostellari (Lega).

La commissione, per ora, è ancora nella fase della audizioni, iniziate mercoledì 8 agosto con i rappresentanti della società civile e in programma anche per martedì 11 settembre con giuristi ed esperti. Come anticipato da Public Policy, non è escluso che il testo base iniziale riprenda il ddl a firma Massimiliano Romeo, in cui si prevede l’aggiunta di un comma all’articolo 52 del codice penale.

Questo prevede l’ampliamento dell’ambito della legittima difesa e allo stesso tempo rivedere le pene per i reati di furto in abitazione e furto con strappo, ritoccando all’insù gli anni di detenzione. L’obiettivo è quello di presentare un testo base a metà settembre e arrivare in aula a ottobre. (Public Policy) SOR