Clima, ok dalla commissione Envi alla Strategia per il metano

0

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – Via libera martedì, dalla commissione Ambiente (Envi) del Parlamento europeo, con 61 voti favorevoli, 10 contrari e 7 astensioni, alla posizione sulla Strategia dell’Ue per ridurre le emissioni di metano. Adesso la relazione dovrebbe essere votata nella sessione plenaria del 18-21 ottobre 2021 a Strasburgo.

I deputati chiedono alla Commissione – sintetizza una nota del Parlamento europeo -, di proporre una nuova legge con misure vincolanti e obiettivi di riduzione del metano, che copra tutti i settori per ridurre significativamente le emissioni di metano nell’Ue entro il 2030, in linea con l’accordo di Parigi. Vogliono anche un accordo globale vincolante sul metano alla riunione Cop26 di Glasgow.

I deputati sottolineano che la riduzione delle emissioni di metano causate dall’uomo sia una delle strategie più convenienti per rallentare il cambiamento climatico e allo stesso tempo migliorare la qualità dell’aria e proteggere la salute dei cittadini. I deputati chiedono un monitoraggio obbligatorio, comunicazione e verifica (Mrv) per tutti i settori che emettono metano, nonché programmi obbligatori di rilevamento e riparazione delle perdite (Ldar), che coprano l’intera catena di approvvigionamento nei settori energetico e petrolchimico.

continua – in abbonamento

NAF