Come cambia l’Iva in Europa: riduzione per le mascherine

0

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – Includere esplicitamente gli assorbenti femminili all’elenco dei prodotti e dei servizi che potranno essere soggetti ad una aliquota iva ridotta. O ancora: le mascherine, la ristrutturazione e l’alterazione di edifici, compresa la demolizione e la ricostruzione, e la riparazione di alloggi e abitazioni private, la locazione di un immobile ad uso abitativo, la costruzione e la ristrutturazione di edifici pubblici e non adibiti ad attività di interesse pubblico, il trattamento dei rifiuti o il riciclaggio dei rifiuti. Sono queste alcune delle novità previste dall’aggiornamento della normativa Ue sull’Iva, in particolare dalla modifica dell’allegato sui prodotti che possono essere soggetti ad aliquota ridotta, come concordato martedì dall’Ecofin.

E ancora nell’elenco entra la fornitura di pesticidi chimici e fertilizzanti chimici ma solo fino al 2032. Sono inoltre inseriti: la fornitura e l’installazione di pannelli solari su e adiacenti ad abitazioni private, abitazioni ed edifici pubblici e non adibiti ad attività di interesse pubblico; equini vivi e fornitura di servizi relativi agli equini vivi. Viene esplicitato che per il trasporto di passeggeri e il trasporto di merci che li accompagnano, viene inteso il trasporto di bagagli, biciclette, comprese le biciclette elettriche, a motore o altri veicoli, o la fornitura di servizi relativi al trasporto di passeggeri. Tra gli eventi, anche sportivi, vengono ricomprese anche le dirette streaming. Allo stesso modo ai servizi di diffusione radio si aggiunge il webcasting degli stessi.

Entrano ex novo anche: la fornitura di energia elettrica, teleriscaldamento e teleraffreddamento e biogas prodotto dal materie prime elencate nell’allegato IX, parte A, della direttiva 2018/2001; la fornitura e installazione di sistemi di riscaldamento a basse emissioni altamente efficienti e, fino al 1 gennaio 2030, gas naturale e legna utilizzata come legna da ardere; piante vive e altri prodotti della floricoltura, compresi bulbi, cotone, radici e come, fiori recisi e fogliame ornamentale; abbigliamento e calzature per bambini; fornitura di seggiolini auto per bambini; fornitura di biciclette, anche elettriche; servizi di noleggio e riparazione di tali biciclette; fornitura di opere d’arte, da collezione e d’antiquariato.

E infine: servizi legali forniti a persone con contratto di lavoro e disoccupati in procedimenti giudiziari del lavoro e servizi legali forniti nell’ambito del programma di assistenza legale, come definito dagli Stati membri; strumenti e altre attrezzature del tipo normalmente destinato all’uso in operazioni di salvataggio o pronto soccorso quando forniti a enti pubblici o organizzazioni senza scopo di lucro attive nel settore civile o della protezione comunitaria; fornitura di servizi connessi all’esercizio di navi faro, fari o altri aiuti alla navigazione e servizi di salvataggio, compresa l’organizzazione e la manutenzione del servizio di salvataggio in mare. (Public Policy / Policy Europe) NAF