La Commissione Ue ha detto la sua sul caso Biden vs Putin

0

BRUXELLES (Public Policy / Policy Europe) – “Tristemente c’è una lunga lista di omicidi, falliti e riusciti, contro figure critiche e indipendenti in Russia, inclusi politici e giornalisti. Molti di questi casi non sono stati investigati, rimangono irrisolti e chi li ha perpetrati non è stato portato davanti la giustizia. Nel caso del tentato omicidio di Alexei Navalny e dell’assinio di Sergei e Yulia Skripal l’Ue ha imposto sanzioni. Le autorità russe hanno anche portato avanti azioni illegali in Ucraina e hanno un ruolo chiave in diversi conflitti. Il presidente russo Vladimir Putin resta, in ultima istanza, il responsabile delle azioni e delle politiche portate avanti dalle autorità russe“.

Così giovedì una portavoce della Commissione europea, durante l’incontro quotidiano con la stampa, ha risposto quale fosse la posizione della Commissione rispetto a quanto accaduto mercoledì tra Stati Uniti e Russia, dopo che il presidente Joe Biden ha definito il presidente Vladimir Putin “un killer”.

continua – in abbonamento

NAF