Cattaneo dice la sua su Costituzione e banda larga

0
14
banda larga

ROMA (Public Policy) – “Quello che noi diciamo è che non ci puoi impedire di fare la nostra rete, perché è un upgrade di quella esistente. I cittadini poi sceglieranno, in base al prezzo e alla qualità. Non potete impedire, rispetto all’ordinamento attuale, la libertà di impresa sancita dalla Costituzione, anch’essa modificabile, non sempre con buoni risultati, ai referendum. Ma volendo uno ci può riprovare”.

A dirlo è stato Flavio Cattaneo, amministratore delegato Telecom, nel corso di una audizione nelle commissioni Industria e Lavori pubblici del Senato sul caso banda ultra larga nelle aree bianche (a fallimento di mercato). (Public Policy) NAF

tutte le audizioni sulla banda larga – in abbonamento