Maggioranza e Governo al lavoro sull’ipotesi election day in autunno

0
elezioni

ROMA (Public Policy) – Accantonata del tutto l’eventualità di rinviare le prossime elezioni locali e regionali a luglio (come chiesto da gran parte delle Regioni interessate), maggioranza e Governo studiano l’ipotesi di presentare al decreto Elezioni un emendamento per prevedere un’unica consultazione elettorale in autunno. Il cosiddetto ‘election day’. Lo riferiscono a Public Policy fonti parlamentari.

L’ipotesi circolare da giorni, ma ora l’Esecutivo sembra aver aperto a una riflessione vera e propria. Non è escluso, infatti, che venga accolta tramite un emendamento della relatrice Anna Bilotti (M5s) o la riformulazione di uno di quelli parlamentari, presentati in commissione Affari costituzionali alla Camera.

Nel frattempo, si è raggiunto un accordo sulla norma che rende possibile un secondo rinvio delle elezioni. Come anticipato la scorsa settimana da Public Policy, con un emendamento verrà disposto che il posticipo potrà essere fatto solo con un nuovo decreto del Governo e non tramite atti amministrativi regionali e locali, come prevede ora il provvedimento in esame in commissione. (Public Policy) SOR