Il primo vero decreto di questo Governo: sul tribunale di Bari

0
tribunale bari

ROMA (Public Policy) – I processi penali – di qualsiasi grado – pendenti al Tribunale di Bari verranno “sospesi” fino al 30 settembre 2018. Lo prevede una bozza del decreto legge, entrato e poi approvato giovedì sera in Consiglio dei ministri, e di cui Public Policy ha preso visione. Il provvedimento del Governo Conte punta a dare una risposta alla grave situazione determinatasi a Bari, dove per l’inagibilità del Palagiustizia, le udienze vengono da giorni tenute sotto le tende. Il testo è firmato dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

La sospensione, precisa il decreto, riguarda anche la prescrizione.

Nella bozza in discussione in Cdm viene previsto, inoltre, la sospensione di altri procedimenti penali. Sempre entro fine settembre saranno congelati i termini di durata della fase delle indagini, quelli previsti dal codice di procedura penale a pena di inammissibilità o decadenza e per la presentazione di reclami o impugnazioni. Non solo, il fermo temporaneo riguarda anche i termini per proporre querela per i reati di competenza del Tribunale di Bari.

La sospensione di tre mesi, però, non riguarda la convalida dell’arresto o del fermo, il giudizio direttissimo né la convalida dei sequestri e nei processi con imputati in stato di custodia cautelare. (Public Policy) SOR