Sostegni bis, gli attuativi Medicina & Sanità dopo l’ok del Parlamento

0

ROMA (Public Policy) – Dopo l’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Sostegni bis, parte ora nei ministeri la missione attuazione. Il dl era già partito con circa 50 decreti attuativi dopo il varo di Palazzo Chigi, ma secondo l’analisi fatta da Public Policy dopo la conversione in Parlamento, lo stock dei provvedimenti attuativi è raddoppiato e porta in dote circa 1,2 miliardi da sbloccare.

Sono 6 gli attuativi inseriti in Parlamento e ora attesi nel settore Medicina& Sanità. Da 5 dm dipende ora il via libera a circa 40 milioni per il 2021.

Vediamo in dettaglio i singoli dm, tutti in capo al ministro Roberto Speranza:

 TAX CREDIT RICERCA BIOMEDICA 

Stanziati 11 milioni per finanziare il credito d’imposta nella misura del 17% delle spese sostenute da enti di ricerca privati senza finalità di lucro per l’acquisto di reagenti e apparecchiature destinati alla ricerca scientifica. Con decreto del ministro della Salute, di concerto con il Mur e Mef, entro fine settembre sono stabilite le spese ammissibili ai fini del riconoscimento del credito d’imposta, le procedure di concessione e di utilizzo del beneficio, le modalità di verifica e controllo dell’effettività delle spese sostenute, le cause di decadenza e di revoca del beneficio e le modalità di restituzione del credito d’imposta indebitamente fruito.

TAMPONI GRATIS PER FRAGILI 

10 milioni per garantire la gratuità dei tamponi per i cittadini con disabilità o in condizione di fragilità che non possono vaccinarsi a causa di patologie ostative certificate. Con decreto del ministro della Salute, di concerto con i ministri Franco e Stefani, entro fine agosto sono stabiliti i criteri e le modalità di riparto del fondo tra le regioni, previa intesa in Conferenza Stato-Regioni.

ACCESSO SERVIZI PSICOLOGICI 

10 milioni di euro per l’accesso ai servizi psicologici delle fasce più deboli della popolazione, con priorità per i pazienti affetti da patologie oncologiche e per il supporto psicologico dei bambini e degli adolescenti in età scolare. Con decreto del ministro della Salute, di concerto con il Mef, entro fine agosto saranno disciplinate le modalità di attuazione.

FONDI A ISTITUTI PEDIATRICI 

Previsti anche 5 milioni agli istituti pediatrici di ricovero e cura a carattere scientifico. Con decreto del ministro della Salute, di concerto con il Mef, sono stabilite la modalità di attuazione.

SCREENING POLMONARE

Un milione di euro per il 2021 e un altro per il 2022 per potenziare l’attività di screening polmonare su tutto il territorio nazionale. Le risorse andranno ai centri della Rete italiana screening polmonare per la realizzazione di programmi di prevenzione e monitoraggio del tumore del polmone. Entro fine agosto, con decreto del ministro della Salute, previa intesa in Conferenza Stato-Regioni, sono definiti i criteri e le modalità per l’attuazione e verranno definiti i centri che costituiscono la Rete italiana screening polmonare, garantendo il più ampio livello di copertura del territorio nazionale.

TARIFFE CURE PALLIATIVE 

C’è tempo invece fino a fine giugno 2022 per il dm a firma Speranza, di concerto con il Mef e previa intesa in Conferenza Stato-Regioni, che definirà le tariffe nazionali massime di riferimento per la remunerazione delle prestazioni di cure palliative in ambito domiciliare e residenziale e in hospice, in coerenza con la programmazione economico-finanziaria del Servizio sanitario nazionale. Servirà prima una istruttoria dell’Agenas. (Public Policy) MDV