Cosa prevede il ddl delega di riforma degli Irccs

0

ROMA (Public Policy) – Riformare la disciplina degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs), potenziandone il ruolo quali istituti di ricerca e assistenza a rilevanza nazionale. È questo l’obiettivo di un ddl delega in materia di Irccs, approvato nel corso dell’ultimo Cdm, di cui Public Policy ha preso visione.

Vediamo i contenuti principali del provvedimento:

RICONOSCIMENTO CARATTERE SCIENTIFICO E FINANZIAMENTI

L’obiettivo principale del ddl è il potenziamento degli istituti, per sostenere “in via prioritaria l’eccellenza della ricerca preclinica, clinica, traslazionale, clinico organizzativa nonché l’innovazione e il trasferimento tecnologico, da integrare con i compiti di cura e assistenza, nell’ambito di aree tematiche internazionalmente riconosciute sulla base della classificazione delle malattie secondo categorie diagnostiche principali”.

In primis, per raggiungere tale scopo, si dovranno revisionare “i criteri per il riconoscimento del carattere scientifico, per la revoca nonché per la conferma, su base quadriennale, differenziando e valorizzando gli istituti monotematici e politematici” introducendo criteri e soglie di valutazione riferiti all’attività di ricerca, da una parte, e quella clinica e assistenziale, dall’altra. assicurando che le stesse siano correlate alle attività di centro di riferimento clinico-assistenziale regionale o sovra regionale per area tematica, nonché alle reti di ricerca clinico assistenziali a livello nazionale e internazionale.

continua – in abbonamento

IAC