Cosa succederà a settembre a Montecitorio

0
camera

Roma (Public Policy) – Approvati definitivamente i decreti Dignità, Motovedette e Ministeri, il Parlamento si prende un mese di vacanza. In vista del ritorno a settembre – con un breve rientro nelle commissioni Ambiente e Attività produttive lunedì 27 agosto per l’audizione del ministro Danilo Tonineli sul ponte Morandi di Genova – ecco cosa succederà nelle prime due settimane dell’assemblea di Montecitorio.

DELOCALIZZAZIONI, SI TORNA A PARLARNE IN AULA

L’assemblea torna a riunirsi l’11 settembre, alle 11. In calendario, al momento, ci sono le mozioni, presentate da Movimento 5 stelle e opposizioni (Forza Italia, Partito Democratico e Fratelli d’Italia) sul tema delle delocalizzazioni. Una continuazione a distanza del dibattito sul decreto Dignità, che prevede anche l’introduzione di sanzioni per le aziende che delocalizzano dopo aver ricevuto aiuti di stato. Le cifre corrisposte dalle imprese ‘multate’ allo Stato dovranno essere investite in contratti di sviluppo per la riconversione del sito produttivo in disuso a causa della delocalizzazione dell’attività economica.

Non è escluso che l’assemblea torni a riunirsi prima del previsto per l’informativa urgente del Governo sul crollo che ha colpito la città ligure.

continua – in abbonamento

@serenarifor