Dl Grandi navi, tre attuativi e 42 milioni da sbloccare

0

ROMA (Public Policy) – È stato assegnato alle commissioni Lavoro e Lavori Pubblici del Senato il dl Grandi navi con misure per la salvaguardia di Venezia. Varato in Cdm il 13 luglio scorso e in vigore da lunedì 21 luglio, il dl è composto di 6 articoli. Nel testo ci sono tre rinvii ad altrettanti decreti attuativi a cui sono legati per il 2021 42 milioni da sbloccare.

Vediamo il dettaglio:

CONTRIBUTI PER COMPAGNIE DI NAVIGAZIONE E GESTORE TERMINAL

Il dl stanzia 35 milioni per il 2021 e 20 milioni per il 2022 per contributi in favore delle compagnie di navigazione e del gestore del terminal di approdo. Un dm del ministro Giovannini, di concerto con il Mef e il ministro del Turismo, stabilirà entro il 4 settembre le modalità per l’erogazione dei contributi.

Il fondo, pensato a ristoro dello stop delle grandi navi, è articolato in 30 milioni per il 2021 alle compagnie di navigazione, che hanno già comunicato di transitare dal 1 agosto nelle vie d’acqua ora negate, e 5 milioni nel 2021 e 20 nel 2022 al gestore del terminal di approdo interessato dal divieto di transito. Per le compagnie di navigazione le misure fanno fronte agli eventuali maggiori costi sostenuti per la riprogrammazione delle rotte e per i rimborsi riconosciuti ai passeggeri che abbiano rinunciato al viaggio per effetto della riprogrammazione delle rotte.

continua – in abbonamento

MDV