Dl Maggio, il Governo pensa a una ‘riassicurazione di Stato’ per i crediti commerciali

0
mef

ROMA (Public Policy) – Creare uno strumento di “riassicurazione” di Stato (come in Francia e Germania) creando un Fondo da 100/200 milioni di euro presso il ministero dell’Economia per assicurare la garanzia statale sulle operazioni di assicurazione o riassicurazione di rischi per crediti commerciali a breve termine concluse da maggio a dicembre 2020. Questa una bozza di norma al vaglio del Governo, secondo quanto apprende Public Policy, che potrebbe entrare nel dl Maggio.

La bozza di norma prevede che le imprese di assicurazione attive in Italia nel ramo dei crediti commerciali sul breve termine possano aderire al Fondo attraverso specifica convenzione, e abbiamo la garanzia statale nel prestare a loro volta la garanzia assicurativa alle aziende.

La norma aiuterebbe, si apprende, la continuità degli scambi commerciali per un milione tra aziende assicurate italiane e le aziende loro debitrici, attraverso 1,8 milioni di linee di credito assicurative, per un importo complessivo di circa 250 miliardi di euro di transazioni commerciali business-to-business all’anno, di cui i due terzi su controparti italiane e un terzo su clienti esteri. (Public Policy) VIC