E la frequenza? M5s chiede un’altra deroga per la maturità

0
scuola

ROMA (Public Policy) – Il Movimento 5 stelle chiede un’ulteriore deroga per l’ammissione agli esami di maturità. E lo fa con un emendamento al dl Scuola-coronavirus presentato in commissione Istruzione al Senato.

Nel dettaglio, per la scuola secondaria di secondo grado il dl già deroga alla votazione minima necessaria per l’ammissione all’anno scolastico successivo e la possibile sospensione del giudizio nei casi di non raggiungimento di tale valutazione. Tuttavia, non fa cenno alla messa in deroga del requisito di frequenza minima previsto per legge per la validità dell’anno scolastico, compreso l’ultimo anno (una frequenza minima di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato).

Quindi il mancato possesso di tale requisito comporterebbe l’esclusione dallo scrutinio finale e per questo i 5 stelle chiedono di derogare alla norma. (Public Policy) SOR