I 5 stelle ci riprovano con l’home restaurant: la pdl Cancelleri

0
home restaurant

ROMA (Public Policy) – Dall’obbligo di presentazione della Scia al Comune alla possibilità di utilizzare “fino a un massimo di due camere, per un numero massimo di dieci coperti al giorno” per lo svolgimento delle attività di home restaurant o home food.

Sono questi alcuni dei principali elementi di una pdl presentata alla Camera da Azzurra Cancelleri (M5s), segretario dell’ufficio di presidenza di Montecitorio, che mira a disciplinare l’attività di ristorazione esercitata da persone, non cuochi professionisti, nelle proprie case. Del tema se ne era già discusso nella scorsa legislatura (qui la nostra intervista al ceo di Gnammo), senza che il progetto di legge arrivasse al termine dell’iter parlamentare per l’approvazione finale.

continua – in abbonamento

IAC