La Lega vuole la castrazione per chi commette abusi sui minori

0
26
molteni

ROMA (Public Policy) – Trattamento farmacologico di blocco androgenico totale per chi commette reati sessuali, in particolare nei confronti di minori. Lo propone la Lega a Montecitorio, in un progetto di legge a prima firma del presidente della commissione speciale Nicola Molteni (nella foto).

Per Molteni è indispensabile assicurare, oltre ad “un’adeguata pena per chi commette tali efferati delitti”, l’eliminazione della possibilità “che coloro che se ne sono macchiati possano ripeterli, considerato l’elevato tasso di recidiva che essi presentano“.

Il trattamento farmacologico, “oltre a essere previsto anche in ordinamenti di altri Paesi, quali ad esempio Stati Uniti,Germania, Danimarca, Svezia, Francia e Spagna, rappresenta una misura nel contempo deterrente, preventiva e risolutiva”. Secondo la proposta la misure riguarderebbe i delitti di: violenza sessuale (aggravanti comprese), atti sessuali con minorenni, corruzione di minorenni.

E non sarebbe obbligatoria ma rimessa alla discrezionalità del giudice, che dovrebbe valutare due elementi: la pericolosità sociale e la personalità del reo, da una parte, i rapporti con la vittima del reato, dall’altra. Tranne che nei casi di recidiva o reati sui minori, casi in cui l’obbligatorietà è prevista dalla legge. E c’è anche la possibilità che sia lo stesso condannato, volontariamente, a richiederlo. (Public Policy) IAC