Le parole di Fico su democrazia e “pressioni esterne”

0
35
Lobby

ROMA (Public Policy) – “Abbiamo provato tante volte la sensazione amara di essere esposti a pressioni esterne inaccettabili. La massima apertura, e la costruzione di rapporti anche all’esterno del Parlamento, sono un contributo fondamentale al processo democratico. Ma voglio affermare con forza che le decisioni finali devono maturare solo e soltanto nelle commissioni e nell’aula, perché soltanto un lavoro indipendente può dare vita a leggi di qualità“. Così il presidente neoeletto della Camera, Roberto Fico, durante il suo primo discorso all’assemblea di Montecitorio.

“Per questo motivo voglio affermare con decisione che non consentirò scorciatoie, né forzature nel dibattito parlamentare”, ha aggiunto Fico.

continua – in abbonamento

LEP