La prescrizione in Parlamento: al via l’iter della proposta FI

0
prescrizione tempo

ROMA (Public Policy) – Il tema della prescrizione torna in commissione Giustizia alla Camera. Giovedì mattina è stata infatti incardinata una proposta di legge di Forza Italia che tratta il tema e punta a cancellare le discusse norme approvate con il cosiddetto ‘Spazzacorrotti’, il ddl Anticorruzione approvato in Parlamento alla fine dello scorso anno. In particolare, la misura che dal 1° gennaio 2020 bloccherà il decorso della prescrizione dopo il primo grado di giudizio indipendentemente dall’esito della sentenza, di condanna o di assoluzione.

Nella seduta di giovedì il relatore e primo firmatario Enrico Costa (FI) ha svolto la sua relazione. Al momento, però, non si conoscono i tempi d’esame e, soprattutto, all’interno della maggioranza non si è trovata una linea comune per affrontare la discussione. Le opposizioni spingeranno per potare la discussione fino in fondo e la prossima settimana sarà avviata la discussione generale, ma l’esame vero e proprio del testo, con la presentazione degli emendamenti, non inizierà prima della fine di novembre, compatibilmente con la manovra finanziaria.

Oltre alla Camera, Forza Italia nei giorni scorsi ha presentato un disegno di legge sulla prescrizione anche al Senato. Il primo firmatario è il senatore Franco Dal Mas, cofirmatari la capogruppo Anna Maria Bernini e i senatori Giacomo Caliendo, Massimo Mallegni, Lucio Malan, Fiammetta Modena, Nazario Pagano, Laura Stabile, Gabriella Giammanco, Giuseppe Moles, Adriano Paroli, Andrea Cangini e Raffaele Fantetti.

Secondo di azzurri, le norme introdotte con la legge Bonafede “violano le garanzie dell’imputato e in particolare il principio della ragionevole durata del processo”, previsto dall’articolo 111 della Costituzione e articolo 6 della Cedu. E per questo chiedono la soppressione della misura. (Public Policy) SOR