Anagrafe nazionale vaccini, Grillo è contenta: funziona bene

0
di maio grillo m5s

(foto – DANIELA SALA/Public Policy)

ROMA (Public Policy) – L’Anagrafe nazionale vaccini, “oltre a garantire il monitoraggio dei programmi vaccinali sul territorio nazionale attraverso la verifica delle coperture e l’elaborazione di indicatori a livello nazionale e regionale, ha contribuito a realizzare un importantissimo sgravio di incombenze a favore delle famiglie in relazione alla pratica dell’iscrizione scolastica”. Lo ha affermato la ministra della Salute, Giulia Grillo, in audizione alla commissione parlamentare per la Semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva in materia di semplificazione dell’accesso dei cittadini ai servizi erogati dal Servizio sanitario nazionale.

“Voglio ricordare – ha dichiarato – che anche grazie all’istituzione dell’Anagrafe nazionale vaccini, le Anagrafi vaccinali regionali sono state adeguatamente implementate e saranno costantemente aggiornate anche con le informazioni relative alle vaccinazioni effettuate in una regione diversa da quella di residenza del singolo assistito. Pertanto i genitori già oggi non hanno più l’obbligo di presentare la documentazione alle scuole, perchè le Asl trasmettono direttamente agli istituti scolastici le informazioni sullo stato vaccinale dei singoli iscritti”.

Grazie all’Anagrafe vaccini, ha osservato la ministra, i dirigenti scolastici “richiederanno i documenti eventualmente mancanti soltanto ai genitori dei minori che dovessero risultare dagli elenchi inviati dalle Asl alle scuole come non in regola con gli obblighi vaccinali”. (Public Policy) LEP