Chi saranno i presidenti di Vigilanza Rai e Copasir?

0
140
Patto delle parlamentari per rispetto parità di genere nella nuova legge elettorale

ROMA (Public Policy) – Forza Italia alla Vigilanza Rai e Pd al Copasir. È al momento questo lo schema per le presidenze delle commissioni di garanzia che di prassi spettano alle opposizioni.

Quindi, nell’ordine: gli azzurri si siederebbero sulla commissione che vigila su Viale Mazzini (con un senatore, dopo che la legislatura scorsa era toccato a un deputato, con Roberto Fico), mentre il Pd (con un deputato) andrebbe al Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. I nomi? Per Forza Italia si parla di Paolo Romani e Maurizio Gasparri, mentre i dem puntano su Lorenzo Guerini.

Da ricordare che il Copasir è già stato chiamato in causa dall’ex segretario Pd, Matteo Renzi. Durante l’intervento a Palazzo Madama in occasione della richiesta di fiducia da parte del Governo Conte ha detto: “Come primo atto, quando saranno costituite le commissioni, convocheremo la ministra della Difesa”, Elisabetta Trenta, “al Copasir, per chiarire dei punti che ella conosce”. Il riferimento era ai rapporti della ministra con una società che opera su progetti legati alle forze armate.

Sullo sfondo rimane Fratelli d’Italia, che si sente parte integrante dell’opposizione (nonostante il voto di astensione sulla fiducia) e quindi vorrà partecipare ai tavoli di confronto. Nelle ultime ore è anche circolata voce che la presidenza del Copasir possa finire proprio al partito guidato da Giorgia Meloni. Un modo per strizzare l’occhio a FdI e puntellare la maggioranza? Ipotesi scartata da fonti dello stesso partito.

In ballo, poi, c’è anche il ruolo di commissario alla ricostruzione post terremoto, attualmente ricoperto da Paola De Micheli (Pd) che però è pronta a lasciare. Non si tratta di un ruolo di garanzia, quindi non è detto che vada alle opposizioni, che comunque vorranno dire la loro sull’argomento. (Public Policy) FRA