Il decreto Sicurezza e gli stadi: torna l’arresto con flagranza differita

0
stadi

ROMA (Public Policy) – Torna l’arresto con flagranza differita per chi commette reati da stadio. Le commissioni Affari costituzionali e Giustizia alla Camera hanno approvato un emendamento che reintroduce la misura scaduta il 30 giugno 2016.

Con l’emendamento, ne erano stati presentati due identici, uno a firma Alessandro Naccarato (Pd), l’altro a firma CI, la misura sarà in vigore dall’entrata in vigore del dl fino al 30 giugno 2020.

L’arresto legato a reati in occasione di manifestazioni sportive sarà quindi considerato in flagranza anche se effettuato dopo 48 ore dai fatti. (Public Policy) FRA