La riforma dei fallimenti è ferma (e a novembre scade la delega)

0
12
giustizia

ROMA (Public Policy) – A metà novembre 2018 scade la delega, prevista dalla rifoma del processo fallimentare, per rivedere le norme sulle procedure concorsuali e la compensazione da sovraindebitamento. Il decreto legislativo è uno di quelli rimasti “congelati” con le elezioni politiche e la fine della XVII Legislatura.

Il testo, però, in scadenza per la fine dell’anno (la delega prevede la possibilità di allungare i tempi di due mesi, se necessario), potrà essere scritto dal prossimo Governo. Non è certo, però, che il tema venga affrontato dal futuro Esecutivo.

continua – in abbonamento

SOR